Bonus in scadenza: fino al 31 dicembre puoi usufruire di questi, non perdere altro tempo

Pochissimi giorni ancora per approfittare dei Bonus in scadenza al 31 dicembre 2023. La Manovra 2024 non li ha riconfermati.

Il Governo con la Legge di Bilancio 2024 confermerà numerose agevolazioni ma ne cancellerà altre. Vediamo quali sono i Bonus da “ora o mai più” perché spariranno ad anno nuovo.

Tutti i Bonus in scadenza al 31 dicembre
Tutti i Bonus in scadenza al 31 dicembre- (Notiziapolitica.it)

I ritardatari non hanno più molto tempo. Due giorni e poi potranno dire addio a diversi Bonus richiedibili fino al 31 dicembre 2023. Si tratta di quelle misure che il Governo non ha prorogato principalmente per mancanza di risorse. Si è scelto di mantenere il Bonus asilo nido, il Bonus psicologo, l’Assegno sociale, il Bonus animali domestici, il Bonus casalinghe, lo sgravio assunzioni donne vittime di violenza, la Carta della Cultura e del Merito.

Altre proroghe hanno coinvolto i Bonus edilizi, il rialzo dei fringe benefit, la tax credit cinema, il Bonus ricercatori in azienda. Alcune della agevolazioni citate sono state modificate – ancora si aspettano di conoscere gli sviluppi del Superbonus – ma saranno comunque attive nel 2024. Vediamo, ora, i Bonus cancellati.

Tutti i Bonus in scadenza al 31 dicembre 2023

Il primo Bonus a non essere stato rinnovato è il Bonus Acqua potabile. La misura concedeva un credito d’imposta del valore del 50% della spesa sostenuta per comprare sistemi di filtraggio, mineralizzazione, raffreddamento, addizione di anidride carbonica per il consumo domestico dell’acqua. L’importo è fino a mille euro per ogni immobile domestico e fino a 5 mila euro per gli immobili commerciali, i palazzi istituzionali e le attività imprenditoriali.

Bonus che spariranno dopo il 31 dicembre 2023
Poco tempo per richiedere questi Bonus- (Notiziapolitica.it)

Si dovrà comunicare all’Agenzia delle Entrate il totale delle spese entro il 28 febbraio 2024 utilizzando la piattaforma web dedicata ma la richiesta del Bonus dovrà avvenire entro il 31 dicembre 2023. Stessa scadenza per il Bonus occhiali che prevede un voucher da 50 euro per l’acquisto di occhiali da vista o lenti a contatto correttive. Possono avervi accesso solo i componenti di nuclei familiari con ISEE entro i 10 mila euro.

Nel 2024 non ci sarà più il Bonus decoder tv, un contributo da 50 euro per comprare il decoder richiedibile dagli over 70 con una pensione entro i 20 mila euro all’anno. Sparirà il 31 dicembre 2023 anche il Bonus IVA case green (unico Bonus edilizio a non essere stato riconfermato). Le richieste sono state poche per questa detrazione del 50% dell’IVA pagata per comprare una prima casa di nuova costruzione efficiente dal punto di vista energetico (classe A o B). Il 31 dicembre scadrà, infine, il Bonus veicoli sicuri che concede un contributo da 9,95 euro per chi ha revisionato l’auto nell’anno in corso.

Impostazioni privacy