Meno soldi per gli italiani: tredicesima in pericolo, cosa sta succedendo

La tredicesima in Italia è spesso salutata con giubilo dai lavoratori. Una boccata d’ossigeno in un periodo di grandi spese. Ma ora non arrivano buone notizie.

La situazione economica in Italia è quella che è. La stiamo vivendo tutti da tanti mesi ormai, con continui aumenti e rincari. In un contesto come questo, la tredicesima rappresenta ancor più rispetto al passato un momento chiave per molte famiglie italiane. Questo bonus annuale, conosciuto anche come “tredicesima mensilità” o “gratifica natalizia”, costituisce un sostegno finanziario significativo per i lavoratori e le loro famiglie. Eppure, quest’anno le notizie che arrivano per gli italiani sono tutt’altro che confortanti. 

Tredicesima, brutte notizie
Tredicesima: la notizia che preoccupa gli italiani – (Notiziapolitica.it)

La pratica della tredicesima mensilità in Italia ha radici profonde e risale agli anni ’70. L’obiettivo era fornire ai lavoratori un ulteriore reddito durante la stagione festiva, consentendo loro di affrontare spese aggiuntive associate alle celebrazioni natalizie. Nel corso degli anni, questa tradizione si è consolidata diventando una parte essenziale del panorama economico italiano.

La tredicesima mensilità è generalmente destinata ai dipendenti del settore privato e pubblico. Il calcolo si basa sulla retribuzione annua e viene spesso erogato in due rate: una a giugno e l’altra a dicembre. Tuttavia, alcune aziende possono optare per un pagamento unico alla fine dell’anno. La somma della tredicesima varia in base a diversi fattori, come l’accordo contrattuale, gli straordinari e la presenza di particolari bonus nel corso dell’anno. In media, corrisponde a un dodicesimo della retribuzione annua lorda.

Tredicesima: ecco cosa fa preoccupare gli italiani

Questo bonus natalizio non solo rappresenta un sollievo finanziario per i lavoratori, ma ha anche un impatto positivo sull’economia nazionale. L’aumento della spesa durante la stagione natalizia contribuisce a stimolare il commercio al dettaglio e altri settori connessi. Da un punto di vista sociale, la tredicesima offre alle famiglie la possibilità di partecipare pienamente alle festività, sostenendo tradizioni e rafforzando i legami familiari. Inoltre, può essere un elemento di stabilità per coloro che affrontano sfide economiche, fornendo un supporto aggiuntivo nei momenti di maggiore necessità.

Tredicesima
Tredicesima: italiani preoccupati – (Notiziapolitica.it)

I pensionati, già dai primi giorni di dicembre hanno iniziato a ricevere la tredicesima dell’Inps, mentre per i 19 milioni di lavoratori dipendenti l’assegno arriverà nelle prossime settimane. Non prima del 15 dicembre, secondo le stime.

Eppure quest’anno, le notizie che arrivano non sono di quelle che fanno sorridere. In pericolo non è tanto la tredicesima di questo 2023, quanto quella del 2024. Mentre nel 2023 il totale delle tredicesime sarà di 7 miliardi in più, nel 2024 l’assegno sarà più povero perché non ci sarà più il taglio del cuneo fiscale. Insomma, potrebbe essere l’ultimo anno in cui, effettivamente, la tredicesima può fare effettivamente felici gli italiani.

Impostazioni privacy