Muffa ovunque, anche intorno agli infissi? Puoi sia prevenirla che eliminarla: ecco come

Il problema della muffa può presentarsi ovunque in casa, ma quando si localizza agli infissi si può prevenire o eliminarla così.

Quando si parla di muffa si fa riferimento a dei piccolissimi funghi microscopici che possono localizzarsi in diverse parti di casa, soprattutto dove c’è più umidità o più condensa.

Muffa intorno agli infissi: il rimedio per rimuoverla
Come prevenire e rimuovere facilmente la muffa che si forma intorno agli infissi – notiziapolitica.it

Spesso è presente intorno agli infissi e qui, oltre che danneggiare le finestre, può far danno alla salute. Ecco allora come prevenirla ed eliminarla facilmente.

Come prevenire ed eliminare la muffa intorno agli infissi

La muffa intorno agli infissi si riconosce dalle macchie di forma circolare nere, verde scuro o marrone scuro. A volte queste macchie presentano chiazze bianche all’interno o sfumature arancioni.

Muffa intorno agli infissi: come eliminarla
Come prevenire ed eliminare la muffa intorno agli infissi – notiziapolitica.it

Un altro elemento che la contraddistingue è l’odore caratteristico di verdure o piante marce. Questo fungo si può localizzare in vari punti della casa, ma soprattutto dove ci sono eventuali perdite di acqua o dove c’è molta umidità: le finestre sono appunto uno di questi posti. Per questo non è raro trovarla intorno agli infissi o ai davanzali.

La muffa trova qui un terreno favorevole perché spesso questi serramenti non sono abbastanza sigillati e quindi consentono all’acqua piovana di entrare dentro. Per prevenire la muffa intorno agli infissi, ci sono vari accorgimenti da seguire: 

  • Verniciare i davanzali di legno usando una vernice che protegge il legno
  • Spolverare i davanzali delle finestre, soprattutto quando sono umidi
  • Usare un deumidificatore nelle stanze a più alto rischio di umidità (spesso sono la cucina e il bagno)
  • Installare aspiratori e ventole di estrazione in cucina e in bagno
  • Se sono presenti, ridurre di numero le piante che si hanno in casa
  • Areare regolarmente le stanze di casa, almeno 10 minuti ogni 60-90 minuti, anche quando fa freddo
  • Eventualmente sostituire le finestre a vetro singolo con quelle a doppi vetri

Se ormai è troppo tardi e la muffa ha già invaso gli infissi, si può rimuovere in maniera facile e veloce. L’importante è dotarsi degli strumenti più utili: occhiali, guanti di gomma, maschera per coprire bocca e naso e panni vecchi. Per rimuoverla si può usare della semplice acqua calda con un detersivo per piatti o la candeggina.

Basterà immergere un panno pulito nell’acqua calda con detersivo per piatti (o candeggina) e pulire la zona dove si localizza la muffa. Sarà necessario ripetere più volte l’operazione fino a rimuovere tutta la muffa intorno agli infissi. A questo punto prendere un altro panno pulito ed eliminare l’umidità residua. Entrambi gli stracci devono poi essere buttati via perché, usati ancora, potrebbero solo far proliferare nuovamente la muffa.

Questo è un metodo semplice e veloce per rimuovere questo fungo fastidioso senza ricorrere ai detergenti specifici per muffe che, anche se efficaci, possono essere molto aggressivi, soprattutto se si hanno in casa bambini o animali. La candeggina e il detersivo per piatti, per di più, sono anche più economici di qualsiasi altro prodotto specifico presente sul mercato.

Impostazioni privacy