Cambiare vita trasferendosi all’estero? Le soluzioni giuste per vivere un sogno

Cambiare vita, dare una svolta magari con un trasferimento all’estero in un altro paese può essere il principio giusto per iniziare.

La cosa fondamentale per farlo però è iniziare nel modo giusto, quindi concretamente, senza divagare o pensare che tutto sia possibile solo credendoci. Sicuramente ci vuole quella spinta e quel tanto di incoscienza che serve per affrontare una nuova sfida senza guardarsi indietro ma soprattutto una buona dose di preparazione.

soluzioni giuste
Le soluzioni migliori per vivere all’estero (notiziapolitica.it)

In molti paesi, anche in Europa, le condizioni di vita sono nettamente diverse, molto più care o che comunque richiedono un budget di partenza a cui far fronte. Per questo è giusto informarsi e capire prima come muoversi.

Trasferirsi all’estero: cosa considerare e quali sono i luoghi migliori

La prima cosa da pensare è sicuramente all’avere un aggancio. Sembra banale ma non lo è affatto e avere qualcuno sul posto semplifica sia l’approccio umano che quello relativo anche alla condizione di partenza per lavoro, burocrazia e altro. Poi scegliere con attenzione la destinazione tenendo conto magari della propria professione ma anche del tipo di vita. È chiaro che una persona meteorologica che soffre molto il freddo e odia la pioggia si debba trasferire in un luogo caldo, volendo restare in Europa la Spagna o il Portogallo, sicuramente non il Nord Europa.

trasferendosi all'estero
Come fare per cambiare vita (notiziapolitica.it)

Tra gli aspetti da considerare ci sono poi il budget, cosa importantissima per vivere almeno un mese laddove non si riesca a trovare lavoro. Anche in questo senso bisogna fare una stima perché se si hanno pochi fondi, è inutile pensare di andare in un Paese molto caro, non avrebbe senso. Inoltre, è da valutare la sanità locale, come viene gestita, soprattutto se si hanno dei problemi di salute. Altro step la lingua, se si conosce o meno l’inglese o si è proiettati ad apprenderlo. Quindi considerare lo stile di vita in loco, quanto è facile o meno fare amicizia, se il proprio lavoro è diffuso o meno, quanto possono costare le abitazioni e in generale il costo di vita medio anche in relazioni agli stipendi.

Talvolta quando si pensa ad uno stipendio da sogno si pensa a cifre che in un paese anche del semplice Nord Europa sono in realtà poi basse per vivere tutti i giorni quindi anche per le offerte di lavoro bisogna sempre fare una comparazione al costo della vita.

Tra le destinazioni migliori per gli italiani c’è sicuramente il Portogallo con il suo clima mite, il buon cibo, la solarità delle persone, i prezzi accessibili e anche servizi di alto livello. Balzata all’attenzione per il trasferimento di massa degli anziani, in realtà questa destinazione ha veramente tantissimo da offrire anche per i più giovani. Certo, se paragonata magari ad altre nazioni può avere ancora qualche pecca ma bilanciando bene tutti gli elementi da considerare è tra le migliori scelte in Europa. Anche la Scozia è un’opzione eccellente in termini di lavoro soprattutto e sviluppo, meno per costi che sono veramente elevatissimi.

Lo stipendio medio da 5000 sterline sembra veramente buono visto dall’Italia ma vivere in loco è molto diverso. Il Canada è un’ottima opzione per avanzamento e possibilità, ovviamente non si tratta più di vivere a un paio di ore dall’Italia ma di prendere un impegno notevole anche in termini di lontananza, quindi bisogna valutare sul lungo periodo. Oppure c’è l’Australia dove si trova facilmente lavoro e dove gli stipendi sono corposi ma anche qui il problema lontananza non è da sottovalutare.

Impostazioni privacy